Cucina Messicana: 5 piatti da non perdere

La cucina messicana è ricca di tradizione e piatti da provare assolutamente

¡Qué bonitos ojos tienes, debajo de esas dos cejas!

Sulle note di questa canzone popolare, vi portiamo direttamente in Messico. La Cucina Messicana è una delle più riconoscibili al mondo. Quando si pensa al Messico, una delle prime immagini che ci viene in mente è il cibo. Infatti questo paese dell’America Latina ha una tradizione gastronomica molto interessante, frutto dell’incontro tra la gastronomia spagnola e precolombiana. Un elemento che contraddistingue le specialità messicane è senza dubbio la nota piccante. Basti pensare che l’Habanero, il Tabasco e lo Jalapeño sono solo alcune delle qualità di peperoncino originarie di questo paese. Ma il Messico è anche famoso per le combinazioni agrodolci e colorate, che aggiungono sempre una nota festiva a ciò che viene servito. Nei paragrafi successivi andremo a vedere 5 specialità della Cucina Messicana che consigliamo di gustare. Molte di queste sono un “must” nel menu di un ristorante, mentre altre sono pietanze più di nicchia. La cosa importante, è che non parleremo di semplici Tacos.

Mole: la salsa regina della Cucina Messicana

In Messico il Mole è una salsa quasi sacra. Si racconta sia nata nel XVIII secolo, quando il Messico era ancora sotto dominio spagnolo. In tutto il Messico si contano numerose varianti, ma le sette qualità più ricercate provengono dallo Stato di Oaxaca (nel Sud del Messico). Non a caso, questo stato è conosciuto come “La tierra de los sietes Moles”. L’ingrediente principale del Mole è ovviamente il peperoncino. I sette Mole si Oaxaca sono in ordine:

  • Nero.
  • Giallo.
  • Colorato.
  • Macchiatovaglie.
  • Rosso.
  • Verde.

Alcuni ingredienti sono comuni a tutti e sette i Mole, ma le ricette si differenziano molto per la preparazione. Il Mole Nero è considerato il più difficile da preparare, ma è allo stesso tempo il più apprezzato. Come già premesso, in Messico esistono moltissime varianti di Mole. Ai più temerari, consigliamo di assaggiarli tutti.

Il Mole è una salsa regina della cucina messicana
Il Mole è una salsa molto presente nella Cucina Messicana, e le qualità più ricercate provengono dallo Stato di Oaxaca

Enchiladas: buone come i Tacos

Le Enchiladas sono un tipico cibo di strada messicano. Si tratta di tortillas ripiene, arrotolate su se stesse e farcite con carne, formaggio, fagioli, verdure e abbondante salsa chili. In quanto a popolarità, le Enchiladas sono probabilmente seconde solo ai Tacos. Una variante delle Enchiladas sono le Enfrijoladas. Rispetto alla ricetta originale, queste ultime sono ricoperte di fagioli e formaggio fuso. Spesso le Enchiladas si servono anche con riso, Mole e cipolle triturate. Nel resto dell’America Latina, le Enchiladas sono spesso paragonate alle Empanadas per la loro diffusione e per il grande successo che riscuotono fra i cultori della gastronomia latina.

Le Enchiladas sono delle tortillas arrotolate e farcite con carne, formaggio e fagioli.
Le Enchiladas sono delle tortillas arrotolate e farcite con carne, formaggio e fagioli.

 

Tamales: la ricetta millenaria della Cucina Messicana

I Tamales sono senza dubbio uno dei piatti più famosi del Messico Questa ricetta risale addirittura al 5000 a.C. e veniva consumata dagli antica Maya. Un Tamales è composto da un impasto di mais cotto a vapore dentro la sua buccia. In alternativa, si preparano anche dentro le foglie di banana. A seconda dei gusti, si possono consumare con carne o verdure, e ne esistono anche delle versioni dolci. In Messico ogni 2 febbraio si celebra “El Día de la Candelaria”, e per questa occasione le famiglie si riuniscono banchettando con questa pietanza. Sebbene si tratti di un piatto povero, i Tamales sono oggi una specialità gourmet in molti ristoranti.

I Tamales sono una specialità della cucina messicana molto antica
I Tamales sono una specialità molto antica, preparata già ai tempi degli antichi Maya.

Chilaquiles: un altro modo di gustare le tortillas

Le Chilaquiles rappresentano un altro curioso modo per gustare le tortillas. Questo piatto consiste in pezzi di tortilla di mais fritti o tostati (chiamati totopos) ricoperti di salsa verde piccante o di salsa rossa. Vengono serviti prevalentemente con cipolle crude, carne di pollo, carne suina macinata, uova, formaggio, panna acida e gli immancabili fagioli. Di solito i messicani li mangiano per colazione, ma non è raro trovarli anche a pranzo o a cena.

Solitamente le Chilaquiles si mangiano a colazione, e sono preparate con le tortillas tagliate a fettine.

Gorditas: i Cheeseburger alla messicana

Se dovessimo paragonare le Gorditas ad un altra pietanza, il paragone più scontato le vedrebbe accostate ai Cheeseburger. “Gorditas” in spagnolo vuol dire letteralmente “cicciottelle”, e da questo si evince che non stiamo parlando di un piatto dietetico. Queste pagnotte di farina di mais sono solitamente farcite con carne, formaggio e altri ingredienti a piacere. In alcune zone del Messico sono più comuni quelle vegetariane, mentre sono assai più rare le Gorditas di pesce. Le Gorditas più sostanziose contengono anche avocado, salsa guacamole, peperoncini, cipolle tritate e persino fagioli. Comunque le si voglia provare, l’importante è mangiarle senza pensare troppo alla linea.

 

Le Gorditas sono come i Cheeseburger
Le Gorditas sono simili ai Cheeseburger, si tratta di una pietanza molto ricca e condita.